Storia della calcolatrice. La sua origine, il suo inventore e molto di più…

L’essere umano è sempre stato in evoluzione. C’è stato un momento in cui lui aveva la necessità di avere a calcolare le operazioni matematiche di base rapidamente e in modo efficace. Prima il abacus, e, successivamente, calcolatrice, sono stati elementi essenziali per l’umanità è oggi, come sappiamo. In CuriositàSfera.com noi vi spiegherà il storia della calcolatrice, oltre chi ha inventato, quando e dove.

si può Anche come il la storia della macchina da scrivere

  • 1 Origine della calcolatrice
  • 2 Storia dell’abaco
  • 3 Che ha inventato la calcolatrice

Origine della calcolatrice

Come abbiamo discusso nell’introduzione, migliaia di anni fa, che la civiltà era la necessità di essere in grado di eseguire calcoli in modo meccanico, senza errori e in fretta.

Per il commercio, la raccolta delle tasse, tenendo i conti, e anche l’agricoltura… e ogni volta è stata più frequente la necessità di i calcoli ogni volta più complessa.

Per risolvere questo problema è sorto dapprima il antenato o un padre di macchine di calcolo: l’abaco. Non sarebbe possibile comprendere l’uno senza l’altro, per questo motivo, stiamo andando a cominciare dall’inizio. Alla fine, forse, si può essere interessati a leggere: l’origine dei numeri.

Storia dell’abaco

In questa sezione del nostro articolo vi spieghiamo brevemente come è stata la storia dell’abaco. Ma, soprattutto, per dare la risposta a queste 4 domande:

  • che Cosa è un abaco?
  • Chi ha inventato l’abacus?
  • Quando è stato inventato l’abacus?
  • Dove è stato inventato il abacus?
  • l’Evoluzione dell’abaco

Fa cinque mila anni, sapere che babilonesi, avevano i loro conti attraverso l’uso di un gadget molto particolare di sua invenzione: l’abaco.

Questa parola deriva da una voce semitica, che significa “polvere”, per essere un tabella di legno rivestito di sabbia bene su cui è segnato con una penna in figure. Altri attribuiscono l’origine del nome dal greco abax= arena.

I greci, l’utilizzo di questo calcolo, con un mestolo di piazza riempita con sabbia sul disegno di una griglia con linee verticali, orizzontali e diagonali.

I numeri da moltiplicare per i segni nella sabbia, lungo i palchi dei migliori e, attraverso complesse e noiose procedure eseguite l’operazione.

abacus primitiva è passato che tutti conosciamo attualmente. è L’abaco moderna un bordo o una cornice che contiene una serie di cavi che sono infilate un numero di perline. Era la forma universale che il mondo antico aveva contare.

È così efficace in India è ancora in uso. Anche i contadini sono ancora attaccato alla suan pan, come si chiama lì, all’abaco.

Il giapponese contadini hanno il soroban, abaco dei loro antenati.Porotro mano, tra molti popoli che componevano la vecchia Russia, l’unico mezzo per portare il vissuto quotidiano è il tschotyo abacus rudimentale.

è stato utilizzato Anche tra i greci, i romani, gli ebrei, gli arabi e gli altri popoli civilizzati. Dovrebbe essere notato che in Europa non ampiamente utilizzato la loro occupazione fino a poco prima del x secolo.

Con l’abaco potrebbe essere e in grado di eseguire il quattro operazioni aritmetiche di base: aggiungere, sottrarre, moltiplicare e dividere.

Quando gli spagnoli arrivarono in America alla fine del XV secolo, videro che sia inca, come i maya utilizzavano l’abaco come mezzo di calcolo.

Il pallottoliere o tablet contatore era in uso fino al XVII secolo. Dal momento che, in questo momento, cominciarono ad apparire i primi mulini di zucchero o calcolatrici meccaniche.

Chi ha inventato la calcolatrice

a questo punto del post ci spiega i principali aspetti relativi alla storia della calcolatrice. Dando le risposte alle seguenti domande:

  • Quando si era inventato la calcolatrice?
  • Inventore della calcolatrice
  • Dove si era inventato la calcolatrice?
  • che Cosa è un calcolatore?
  • Il primo calcolatore
  • l’Evoluzione della calcolatrice

Nel 1624 ha inventato il primo motore meccanico a conte: la macchina aritmetica di insegnante di Wilhelm Schickard dell’università tedesca di Heidelberg, conosciuto come il “clock” del calcolatore in grado di eseguire le operazioni aritmetiche di base.

il primo calcolatore è stato creato nel 1642. Il tuo inventore era Blaise Pascal, il cui padre era un commercialista. Con solo 19 anni, ha creato il macchina calcolare per il rilascio di un genitore noioso lavoro di aggiunta e di nuovo colonne di numeri.

Per fare questo, ha usato una serie di ruote dentate sono integrati in un sistema meccanico, portando così a gli importi fino a otto colonne di numeri. Inoltre, sono stato in grado di fare la sottrazione.

La moltiplicazione può essere effettuata utilizzando un numero enorme di somme, che ha trasformato questa operazione in qualcosa di terribilmente noioso, noioso e pesante.

Nel 1645, fu battezzato con il nome di pascalina.

Il gadget ha lavorato in modo simile al contachilometri della vettura. È sustanciaba in un delicato e complesso meccanismo della frizione che si chiama sautoir.

Blaise Pascal voleva vendere la sua invenzione. Per fare questo, costruito in circa settanta unità, alcune delle quali vennero alle mani del re di Francia.

pascalina è stato completato nel 1694 dal tedesco Gottfried W. Leibnitz. Si potrebbe aggiungere e sottrarre, come quella di Pascal, ma ora inoltre, non era in grado di moltiplicare e dividere. Con una novità importante: l’estrazione di radici quadrate.

è una macchina molto semplice, basata su sistema meccanico di calcolo denominato “step by step”.

Leibnitz tenuto un seconda macchina calcolatrice nel 1706 chiamato “calcolatrice passo”, che consisteva in un cilindro di nove denti taglio parallelo all’asse per il quale sono stati messi in avanti: il dente calcolatrice potrebbe passare al cilindro.

Questo principio è stato seguito anche in alcuni modelli di calcolatrici del 1960, da cui la produzione nel XIX secolo, Carlo x, Thomas.

poi venne il calcolatori analogici da voltmetri e amperometri, e nel 1835 inglese Charles Babbage, docente di matematica dell’Università di Cambridge, ha presentato la sua rivoluzionaria teoria della “macchina analitica”. il Primo numerico del mondo, che potrebbero combinare le operazioni aritmetiche con decisioni basate su propri principi di calcolo utilizzando un complesso sistema di cinquanta pignoni. I dati sono stati inseriti utilizzando schede perforate.

Lo stato della tecnologia del tempo non ha permesso di portare avanti le brillanti scoperte di Babbage ed è stato possibile solo per costruire una versione rudimentale di motore di analisi.

Menzione speciale richiede Leonardo Torres Quevedo, che ha sviluppato diversi studi sulle macchine algebrica sviluppato da ordine di il primo calcolatore analogico, il primo computer e il primo videogioco della storia (il giocatore di scacchi – Parigi, 1914), in cui non è riuscito Babbage.

Indipendentemente dal mondo di computer o il computer, che ci prova in quest’altro articolo, il primo calcolatore efficace è stato creato nel 1939 dal matematico americano George R. Stibitz: Modello 1 Relè Computer. Stibitz utilizzato relè telefono che ha lavorato utilizzando solo i numeri 1 e 0.

Il primo calcolatore montato in una scatola di tabacco, dove ha presentato alcuni relè di telefono utilizzato e lampade; il tutto è stato assemblato in un weekend: era nato il binario calcolatrice.

Successivamente, sembra, grazie a circuiti integrati, e microchip il calcolatore digitale. Con una capacità di calcolo, sorprendentemente, il calcolatrici scientifiche sono in grado di eseguire calcoli complessi, della trigonometria, logaritmi, funzioni, le probabilità, le percentuali, i numeri complessi, fare grafici, ecc

Nei seguenti audio, è possibile espandere le informazioni in fonte calcolatrici in un’intervista con un esperto scienziato in questo campo. Speriamo che vi piace:

Vuoi saperne di più?

CuriositàSfera.com ci saranno lieti di sapere con un commento se questo post dal titolo La storia della calcolatrice è stato utile e vi è piaciuto. Allo stesso modo, vi invitiamo a venire dalla nostra categoria di storia o scienza per saperne di più fatti curiosi e interessanti. Si può anche chiedere direttamente alle vostre domande nella casella di ricerca di seguito.