La storia di calze e chi è il suo inventore, quando e dove

cassetta di Sicurezza in camera salvati in un cassetto, diverse paia di calze. Ci sono tutte le dimensioni, spessori, colori, modelli e materiali. Ma Chi li ha inventati?, sei sempre stato così?. Per rispondere a queste e altre domande in CuriositàSfera.com stiamo andando a spiegare il la storia del calzino, il provenienza e evoluzione con il passare degli anni.

si può Anche come il storia delle scarpe

  • 1 Origine della calza
  • 2 Che ha inventato le calze o collant
  • 3 l’Evoluzione della calza
  • 4 Superstizioni sulle calze

Origine della calza

L’uomo del Neolitico, stava prendendo cura di caldo ai piedi e gambe, dove il freddo è stato un problema. La calza è emerso con lo sviluppo dei primi stivali, e si è ridotto ad una specie di fasciatura che è arrotolato intorno al piede.

La notizia in precedenza circa la sua esistenza viene da un account del poeta greco Hesiodo che nell’OTTAVO secolo.C. parlando di piloi (pylos= feltro). Tuttavia, l’industria del calzino è nato a Egitto per l’anno 256.

Di che anno sono un paio di calzini trovato nella tomba di un bambino, sono calze di uncinetto e enfundan l’alluce da una parte e il resto dall’altra. Proventi di Antinoópilis (Antico Egitto) e può essere visto nel museo della città, nella città inglese di Leicester.

e ‘ Stato un piccolo indumento che permette di proteggere il piede da sfregamenti le scarpe e il freddo. Erano di feltro o panno non tessuto, con conseguente affollamento cancella o di lana; fodera è stato utilizzato peli di animali e umani, con quello che è paliaban i problemi che i materiali grezzi causati alla pelle.

si consiglia, Inoltre, di storia della borsa

Chi ha inventato i calzini o calze

Come si può avere assunto, purtroppo non ci è noto l’inventore delle calze, o che è lo stesso, non so chi ha inventato il calzino. Anche se questa constatazione, se siamo in grado di indovinare quando: e dove.

romani calzini usati nel II secolo; prima di tale data non sono utilizzati per prendere qualcosa tra piede e sandalo. Come i calzini usati lunghe strisce di tessuto di pile che rotolò fino ai piedi andando fino alla caviglia fino a metà gamba; potrebbe anche essere strisce di cuoio senza cura, con il pelo dell’animale a contatto con la pelle.

I barbari conosceva l’uso della calza prima: hanno imparato i romani per proteggere il piede dalle calzature, sfregamenti spesso così duro che hanno fatto zoppicare per il legionario. Ma quei calzini avuto un inconveniente, quando è bagnato, la pressione sulla gamba era insopportabile, che sono peggio il rimedio di malattia.

si consiglia, Inoltre, di la storia della ventola

l’Evoluzione della calza

che cosa si È evoluta così tanto il calzino? Perché la verità è che sì. Da calzino romano cominciò a sviluppare le calze con il modello, e tirando con forza per essere in grado di enfundarlos in piedi perché non erano elastico. Tagliare i pezzi e cucito. Il materiale preferito è la lana, ma anche utilizzato il feltro o la pelle di roditori: abbondava calze > pelle. È curioso il fatto che c’era una pelliccia di volpe prima che il cotone.

dal secolo III è utilizzato il punto ago e uncinetto, e calzini ha cominciato ad essere gestibile ed elastico.

Fino all’VIII secolo è fatto a mano, artigianale e artistica. Attaccati ai calzini, un cavaliere indossava collant dalle dita dei piedi alla vita; calze o collant, fino alla coscia.

I calzini erano nati dopo il accorciato la collant collant. Fino a X secolo ci sono stati due tipi di spessori: uno al ginocchio, e l’altro costituito da si adatta poveri, che è salito in lontananza e, giunto quasi al polpaccio, è fatta di punti di lana ed è decorato con bottoni di metallo.

essi Sono capi di abbigliamento, maschio, indossato da tutte le classi sociali. La divisione dei spessori per metà del XVI hanno dato origine a tre diversi capi: pantaloni, che copre l’addome e parte della coscia, e sono fonte di mutande; calze, che va dal ginocchio alla caviglia e calze, il piede alla caviglia. I tre erano di lana, e anche in Spagna seta.

La tecnica di ha rivoluzionato il mondo della calza, ma non è migliorata. Quando fu presentata da Elisabetta I d’Inghilterra, l’invenzione di un calcetera meccanico, il sovrano non vedere con occhi buoni: il prodotto che è venuto fuori che il motore era di qualità inferiore a quello derivante dalle mani del calceteros.

Il sovrano inglese, ha detto che nessuna macchina è in grado di competere con la finezza e l’eleganza dei collant e calze spagnoli, che non erano solo poveri, ma anche artistico e non raspaban la pelle. La regina inglese sapeva di calze e collant; è stato la prima donna occidentale a sport calzini e calze di seta.

Nel 1600, il pirata Walter Raleigh, ha introdotto una novità nella corte di londra, dall’isola di Jersey, dove era governatore: calze Jersey, che ha inviato al sovrano. Ma non è un paese in grado di competere con l’industria spagnola, nel corso dei Secoli, l’Oro, calze e calze > spagnolo erano molto ricercati.

fatto di ago, tela, seta, pelle scamosciata e suola; cortabas mano, ha dato loro forma e sono stati cuciti secondo un modello, e come fino al XIX secolo.

Ma un nuovo materiale trasformato l’industria della calza: la fibra artificiale. Una seconda rivoluzione nel mondo della calza ha a che fare con il tipo di materiali impiegati; fino a la fine del XIX secolo 88% calze e calzini sono realizzati in cotone, 11% lana, 1% seta.

1929, il 99 per cento è diventato di fibra artificiale: rayon o seta artificiale. Il trionfo e l’introduzione di nylon nel 1940 si è conclusa con il commercio della seta, era in realtà un prodotto migliore che la stessa seta, che è più forte, più attraente, più gestibile e molto più economico. Oggi, tuttavia, favorisce il cotone per questo tipo di indumento, grazie alla sua capacità di traspirare.

si può Anche come il la storia dell’ombrello

Superstizioni sulle calze

È un indumento che ha dato luogo a numerosi hobby, e andava in giro per le sue molteplici credenze pellegrini, per non avere incubi è conveniente per appendere le calze ai piedi del letto, attraversato, e si voltò su un perno.

previene crampi, del sonno, crampi e incubi da mettere i calzini e le scarpe sotto il letto a forma di croce. Le nonne detto che le calze caduti sono un segno di una vita disordinata. In spagnolo, calzino era prima calza piccolo: il latino, il calcea, di calcea= shoe.

Vuoi sapere di più su una storia?

storia delle calze e da CuriositàSfera.com ci auguriamo che questo articolo è stato utile e divertente. Se avete bisogno di controllare altri articoli simili, di ulteriori risposte, o volete vedere altre curiosità e dati storici unici, vi invitiamo a visitare la categoria Storia. Ma se per te è più facile, scrivere le vostre domande nel prossimo cercatore. E ricordate, se vi è piaciuto, dare a me piace, condividilo con i tuoi amici e familiari sui social network, o lasciare un commento. :-).