Clamidiosis felina (Chlamydophila felis), clamidia it gatos

Gatos Paradais Sphynx

Informazioni su gatti, la loro cura e la salute, razze di gatti, di genetica, di cat. Foto e video.

Intestazione di Destra

  • Animales
  • Perros
  • Cento
  • Rettili
  • Anfibios
  • Aves
  • Peces
  • Mamíferos
  • Sphynx
  • Perro sin pelo
  • Invertebrados
  • Natura
  • Viaggi

Autore: Estefany Bianco. Veterinaria, zootecnista 1 comentario

In questo página gatti

  • 6.1 Più informazioni su gatti, razze, cura…

che Cosa è clamidiosi felina?

clamidiosi felina noto anche come la clamidia felino, chlamydiasis, la clamidia o precedentemente polmonite felina, è una malattia causata da un batterio gram-negativo, chiamato Chlamydophila felis, associato di tempo fa come la principale causa di condizioni respiratorie superiori nei gatti, ma grazie a che ora hanno scoperto i virus come il calicivirus felino e la causale rinotraqueitis felino si può chiudere questo pensiero fuori di data.

Una caratteristica del batterio Chlamydophila felis è che, fortunatamente, è molto poco resistente nell’ambiente, e quindi, inevitabilmente, di un individuo che l’host per la ricorrenza del diffondersi da un gatto all’altro. Il tempo in cui abbiamo incubato i batteri per 3 a 10 giorni, infezioni che si verificano nei gatti al di sotto dell’anno di vita. Il contagio avviene principalmente dalla secrezione degli occhi che caratterizza il Chlamydophila felis, dove rimarrà fino alla scadenza di 60 giorni, e può verificarsi infezioni permanente. Questa malattia, anche se molto raramente è fatale, è altamente contagiosa e può essere osservato gravi complicazioni quando c’è la presenza di rinotraqueitis felino, da qui l’importanza della condizione clamidiosi felina è rilevato al momento dal veterinario.

Casusas di clamidiosi felina

La diffusione di clamidiosi felina si verifica sempre da gatto a gatto via secrezioni abbondanti in uno o entrambi gli occhi, così come da secrezioni del naso. I gatti che sono i più colpiti sono i gattini tra 5 settimane di età inferiore a 3 mesi. Il Chlamydophila felis può essere trovato in gruppi o comunità di gatti come rifugi e canili, dove, se non controllata, diventa una malattia molto difficile da sradicare, soprattutto per i livelli di stress a cui sono sottoposti i gatti, che li induce a mantenere basse le difese del sistema immunitario, in molte occasioni, a causa dell’arrivo di nuovi soci o la concentrazione di gatti in quei luoghi.

Il batterio che causa la clamidiosi felina, come indica il suo nome, è un’esclusiva dei gatti, che è a dire, non vi è alcuna prova che la malattia è contagiosa per l’uomo, ma, poiché rimane in ambienti in cui vivono molti gatti, è una malattia molto problematico.

Segni clinici o sintomi di Chlamydophila felis

Tutto inizia con il download di occhi acquosi un occhio medio-grandi, si potrà osservare un gonfiore e arrossamento delle loro disagio, molto marcata (congiuntivite). Il problema progredisce, si possono vedere entrambi gli occhi interessati, gli scarichi hanno l’apparenza di essere più viscoso e verdognolo nel colore, arrivando a sviluppare ulcere corneali.

Uno dei segni o sintomi più caratteristici dell’infezione con clamidiosi felina si sviluppa nell’occhio, che sembra avere del liquido su di esso (chemosi), così si può vedere il rossore molto evidente in terza palpebra del gatto, il naso può anche essere colpiti, la produzione di starnuti continui e secrezioni. Molto raramente, i polmoni possono essere danneggiati dal batterio Chlamydophila felis, anche se questo può produrre condizioni nei genitali. Anche il gatto può avere una febbre che passa e solo in alcune occasioni, perdita di appetito e perdita di peso.

Diagnostica veterinaria

Non è facile individuare l’agente eziologico della clamidiosi felina da i sintomi che il gatto, perché molte malattie possono esternare questi stessi segni, che è il motivo per cui è della massima importanza che, se si hanno i gatti che vivono in comunità e uno o più venire a presentare, per il medico veterinario, che può sospettare la presenza di batteri che causa la clamidiosi felina principalmente da infiammazione e l’irritazione dell’occhio.

anche se è dimostrato che il 30% di congiuntivite nel gatto sono causate da Chlamydophila felis, sarà necessario confermare la loro presenza per il prelievo di campioni di secrezioni e di inviarli al laboratorio con lo scopo di effettuare un test PCR, che può facilmente identificare il batterio.

Trattamento di clamidiosi felina

È necessario tenere il gatto o gatti malati clamidiosi felina in quarantena, separati dagli altri per evitare la diffusione della malattia, è altrettanto misure di igiene con prodotti disinfettanti di uso comune in casa a cui il batterio è molto suscettibile.

Le misure di igiene per il gatto consistono di pulire con speciale salviette per la pulizia di cani e gatti secrezioni che si accumulano negli occhi e naso, in tal modo, si evita il disagio del felino. Nel caso In cui hai perso l’appetito dovrebbe motivare a mangiare dando dieta appetibile (il buon gusto), vitamine, integratori alimentari o di appetito stimolanti.

Il trattamento per clamidiosi felina sarà in grado di eseguire una volta che hai identificato il batterio, utilizzando l’ingresso antibiotici occhio in collirio per ridurre congiuntivite causata da la carica batterica orale o per iniezione, secondo le istruzioni del veterinario, tra i quali si possono citare, di enrofloxacina, clindamicina, doxiciclina, tra gli altri, che aiutano a combattere l’infezione. Questi farmaci sono di solito prese per lunghi periodi di tempo con durate fino a 4 settimane per avere la certezza che il batterio Chlamydophila felis viene completamente rimosso dal corpo, sempre con la supervisione del veterinario che ha in cura i gatti, tenere sotto osservazione in caso di rilevazione di anomalie nei loro.

infine, è da notare che da vaccinare i gatti sono impedito in qualche modo, la malattia; tuttavia, in rare occasioni, il vaccino può non prevenire l’infezione, clamidiosi felina, anche se sarebbe notevolmente ridurre i loro sintomi, per questo motivo, il veterinario, con il corrispondente programma di vaccini sono essenziali e, senza dubbio, di accrescere la qualità della vita del gatto.