Il Calicivirus Felino (FCV)

Gatos Paradais Sphynx

Informazioni su gatti, la loro cura e la salute, razze di gatti, di genetica, di cat. Foto e video.

Intestazione di Destra

  • Animales
  • Perros
  • Cento
  • Rettili
  • Anfibios
  • Aves
  • Peces
  • Mamíferos
  • Sphynx
  • Perro sin pelo
  • Invertebrados
  • Natura
  • Viaggi

Autore: Estefany Bianco. Veterinaria, zootecnista Deja onu comentario

In questo página gatti

  • 2.1 Infezione acuta
  • 2.2. Infezione cronica
  • 5.1 Più informazioni su gatti, razze, cura…

Uno dei virus che colpisce i gatti domestici e che dobbiamo tenere a mente è il il calicivirus felino, che danneggia in modo serio per il tratto respiratorio superiore. Questo virus tratta di un attacco molto elevate percentuali di gatti, se sani o malati, che possono vivere da soli o in piccole comunità, in quanto ha un’alta capacità di costante cambiamento, per cui ci sono un sacco di varietà e di non sapere tutto.

Il veterinario e le vaccinazioni possono prevenire la malattia; inoltre, se si apprezzano segni evidenti di calicivirus felino è della massima importanza che il proprietario vada per la vostra clinica veterinaria a scopo di esplorare in modo esaustivo il felino.

Cause e di trasmissione, come si diffonde?

Ci sono diversi modi che il gatto è stato infettato da calicivirus felino, tra i quali possiamo citare la trasmissione diretta da gatto a gatto, in cui uno dei gatti sarà il focus di infezione a un altro che è sano e non è infetto. Questa forma di trasmissione è più comunemente visto in allevamenti e delle comunità di gatti.

un Altro modo di infezione da calicivirus felino è attraverso fomiti o oggetti inanimati, che agiscono come vettori, perché il virus si presenta una resistenza molto alta nell’ambiente, rimasto per settimane in quegli oggetti, per i quali sarà necessario eseguire la disinfezione per queste comunemente usati disinfettanti come ipoclorito di sodio per il virus per essere distrutto.

I portatori cronici sarà anche un’altra causa della diffusione dell’infezione da calicivirus felino, perché, anche se circa la metà di loro, nel corso di due o tre mesi di congedo di espellere il virus e infettare più gatti, una piccola percentuale di gatti continuerà ad essere portatori e trasmettitori del virus durante tutta la loro vita. Il virus sarà a livello dell’orofaringe e che continuerà a diffondersi, di essere portatori di malattie croniche foci di continuo infezione. Vari fattori saranno determinanti per il rilascio di particelle virali e la quantità di rilascio di particelle tramite saliva, tra i più importanti sono il tipo di ceppo virale che è presente nel corpo, malattie già presenti o che possono essere visualizzati in coppia con la malattia e che l’attacco direttamente al sistema immunitario, come nel caso del virus dell’immunodeficienza felina, così come lo stato di immunità posseduto dal gatto.

di conseguenza, dopo che il virus è entrato nel corpo del gatto è sano, sarà invadere il tessuto linfoide dell’orofaringe e può diffondersi ad altre parti del corpo come i reni, linfonodi, polmoni, naso, occhi, ecc, in modo che il virus può essere rimosso in particelle attraverso le secrezioni oculari, nasali e orali. Altre conseguenze di infezione del calicivirus felino sono la necrosi o distruzione dell’epitelio, che fa comparire ulcere e vesciche considerato tipico per il quadro clinico, ben improvvisamente nelle infezioni acute, o con l’aspetto meno evidente e meno la risposta al trattamento in caso di infezioni croniche.

Segni o sintomi del calicivirus felino

infezioni da calicivirus felino, come abbiamo studiato in precedenza, di solito viene fornito in due forme, acute e croniche.

Infezione acuta

Dopo l’infezione da calicivirus felino inizia il periodo di incubazione, che dura circa 2 a 10 giorni, nella quale si vedrà più comuni segni come:

  • Ulcerazioni nasali e cavità orale, compresa la lingua, con evidente gonfiore alle gengive, problemi, questi, che produrrà un notevole dolore, in modo che il gatto non sarà smettere di mangiare. Le ulcere possono essere guarite in una media di 2,5 a 3 settimane.
  • La condizione a livello dei polmoni non è qualcosa di così comune, anche se va detto che lo stato immunitario nei quali il gatto, l’età (più gravi danni nel gattini come i giovani), il tipo di ceppo virale e la complicazione con le malattie di cui sopra sarà un fattore determinante per il virus di danneggiare il tessuto polmonare, causando infiammazione, il targeting degli alveoli con essudati e fluido, che è conosciuta come la polmonite con versamento.
  • anche Se questi non sono segni tipici della malattia da calicivirus felino, sono state individuate le caselle di sindrome di zoppia e / o di artrite nei felini, come la diffusione sistemica virulento e l’infiammazione delle articolazioni, come conseguenza dell’accumulo di liquidi presenti nella stessa, a causa del livello di danno.
  • Altri segni che si sono presentati possono essere febbre, accumulo di liquido nello spazio della pelle, ulcere agli arti e alla testa, così come giallastro mucose e la pelle.

Infezione cronica

I segni sono molto simili per la forma acuta, ma a differenza di quest’ultimo, come indica il suo nome, sarà che appaiono a poco a poco, senza essere evidente come nella fase acuta di presentazione. Tra cui troviamo principalmente:

  • Artrite, rompere o intermitentes, afectando una di una o più articulaciones.
  • Piressia, arrossamento e gonfiore delle articolazioni, l’anoressia e la depressione sarà visto come un segno impercettibile di malattia. Parte della letteratura cita anche che c’è stato i casi in cui applicare i vaccini con virus vivo modificato sviluppato questi segni.
  • È molto comune per i gatti che soffrono di cronica infiammazione della bocca e delle gengive hanno un 80% di probabilità di infezione da calicivirus felino. Presenti ulcere in bocca, che provoca una salivazione evidente, alito cattivo, difficoltà a mangiare e masticare, stanchezza eccessiva e evidente la mancanza di appetito, mancanza di igiene del gatto.

la Diagnosi del calicivirus felino

La diagnosi di calicivirus felino può essere fatto in molti casi, i segni clinici presenti nella malattia, e anche dalla storia clinica, perché le piaghe che compaiono, congiuntivite, febbre, e la depressione sono segni caratteristici di questa malattia. Ma non si deve lasciare andare le infezioni che sono presenti nel felino come accennato sopra, in quanto può aggravare chiaramente il quadro clinico, la sua diagnosi è di fondamentale importanza per risolvere.

Se si dispone di gatti che vivono insieme in comunità, e in cui le infezioni ricorrenti a livello sistemico, o sono controllati dopo essere stato trattato durante un tempo approssimativo di 3 settimane, è molto importante che una diagnosi può essere fatta più completa.

Un metodo molto efficace nel fare la diagnosi della malattia da calicivirus felino sarà l’isolamento virale, questa consiste nel prelievo di campioni di secrezioni nasali, oculari e la gola con tamponi di cotone per verificare se il virus è presente. Non dobbiamo lasciare da parte la possibile esistenza di risultati falsi negativi, diminuendo la quantità di virus eliminati, che diminuisce il gatto recupera, come i felini con una malattia cronica venuto a liberare le particelle di questo, senza presentare alcuna signología. Pertanto, un gatto può essere considerato sano solo se ha ottenuto 3 risultati negativi dei test effettuati.

per essere in grado Di rilevare le componenti genetiche del virus utilizzando il test PCR, che aiuta a identificare il ceppo virale che sta causando i segni clinici attraverso esempi presi dalla congiuntiva e della mucosa orale, sangue, ecc, L’unico inconveniente è che il virus a RNA può essere rotto per essere instabile, e potrebbe dare risultati falsi negativi per la grande quantità di diversi ceppi e per i gatti con malattia cronica.

Trattamento di calicivirus felino

Quando un gatto viene dal veterinario per l’infezione di calicivirus felino, di solito è disidratati e malnutriti come risultato di tutti i segni clinici di cui sopra, così è della massima importanza che si comincerà a trattare con terapia fluida, in che modo si può prevenire il verificarsi di complicanze.

La corretta gestione del dolore con analgesici, e gonfiore con AINE sarà la chiave per il trattamento dei segni presenti nelle mucose del sopra menzionato, di assumere stimolanti dell’appetito con diete speciali che aiutano l’ingestione di cibo, così come mucolíticos o anche la condensa sarà di grande aiuto per il felino.

gli antibiotici possono essere necessari per prevenire le complicanze a causa di infezioni batteriche, e, a causa del fatto che il virus è resistente all’ambiente, devono essere disinfettate con prodotti quali ipoclorito di sodio, come il virus è resistente ai disinfettanti di uso comune.

In caso di artrite o zoppia. il trattamento più adeguato sarà l’uso di corticosteroidi, condroprotettive e farmaci immunosoppressori.

i gatti con la presentazione cronica orale sarà necessario eseguire una pulizia dentale correttamente e devono essere estratti i denti per il trattamento per avere una risposta più positiva.