La storia della bottiglia — Evoluzione del contenitore di vetro

Come molte altre invenzioni dell’umanità, il origine della bottiglia e evoluzione è pieno di curiosità e aneddoti. Cose che oggi vediamo normale, molti anni fa non erano così tanto o guardato in modo diverso. Con il passare del tempo ha subito una moltitudine di cambiamenti, sia nella forma che nei materiali del contenitore di vetro o di vetro. In CuriositàSfera.com vorremmo spiegare il la storia della bottiglia.

si può Anche essere interessati alla storia della lampadina e del suo inventore.

  • 1 Origen de la botella
  • 2 La botella en la Edad Media
  • 3 Evolución de la botella a partir del siglo XV
  • 4 La botella en el siglo XIX y XX
  • 5 Origen de la palabra botella

Origen de la botella

vaso con un collo di lunghezza e stretta che in tempi moderni è chiamato bottiglia è molto vecchio. 3.500 anni fa già usato popolo egiziano. Infatti, il primo bottiglie di cui non c’è record sono stati zucca. Anche se è fatto di pelle di capra: egizi e greci realizzazione vino (si può vedere la storia del vino) lasciando come il collo, la parte della gamba, una volta tolto lo zoccolo.

Ma chi ha inventato la bottiglia? la verità, come in molte altre invenzioni o scoperte dell’umanità, non è un inventore. La bottiglia è stata il prodotto di una evoluzione naturale di diversi contenitori usati per migliaia di anni.

La bottiglia nell’Antico Egitto

c’era il bottiglie di fango: di che materiale sono stati molti il bombylios, guttus, lekitos e alabastrones greci. L’uso di uno materiale simile al vetro cominciò l’Egitto e la Siria al XV secolo.C. La procedura non soffia, ma che era quello di introdurre una sorta di nucleo di pasta di silice all’interno di un contenitore di vetro fuso che, dopo aver indurito, ha dato il via alla bottiglia, ritirandosi successivamente la silice per dare origine a cavità formata.

Nel quinto secolo.C. c’era un ampio bottiglie di vetro, realizzato con la tecnica già colpo finale. Piccolo bottiglie sono stati progettati per contenere profumi (storia del profumo) e anche le lacrime versate da chi si ama. I grandi sono stati utilizzati per il confezionamento del vino egiziano, molto apprezzato nell’Antica Roma.

La bottiglia nell’Antica Grecia

I greci chiamato questi vasi sono delicati e di un diverso utilizzo con la parola fiala o balsamario. Questi esemplari greci, almeno quelli che sono sopravvissuti fino ai nostri giorni), sono stati qualcosa di diverso per gli egiziani: essi erano piccoli manici a forma di orecchie. Infatti, sarebbe molto più simile ad una anfora che cosa abbiamo oggi di comprendere la bottiglia.

La bottiglia nell’Antica Roma

Nel Roma Antica l’uso della bottiglia è stata generale. In una pittura pompeiana del primo secolo, è redatto con chiarezza in una bottiglia di vetro con un vetro che funge da coperchio. È di oggi, nonostante i duemila anni che li separano. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare a serviva a contenere acqua, poiché il vino è envasaba e presentato in pentole di un materiale diverso. il Bottiglie di vino che tra l’altro è utilizzato per accompagnare un buon formaggio (potete vedere la storia del formaggio).

La bottiglia nel Medioevo

insieme Medioevo la bottiglia ha incontrato un forte calo. La maleducazione dei tempi e le difficoltà emerse dopo il crollo dell’Impero Romano cambiato le abitudini e ostacolato il commercio. Tutto è diventato più grossolani, compresi i trasporti: una bottiglia di vetro che non sarebbe venuto molto lontano.

Il vetro era estremamente fragile, non era pratico, e nel decimo secolo cominciò a essere sostituito da bottiglia in pelle: il cosiddetto “boot”. Questo settore è nato in Inghilterra intorno all’anno 1000. Il vetro è riservato per fare bottiglie per liquori rari e costosi profumi e le essenze (vedi la storia di acqua di colonia).

l’Evoluzione della bottiglia, a partire dal XV secolo

Anche il legno è un materiale che ha prodotto questa nave, nella Germania del XV secolo. A partire da questa data, questo materiale è diventato parte di settore botellera, così come i metalli. Ma nulla si potrebbe paragonare al vetro, e ha trasformato il suo utilizzo. I mercanti italiani e aragona sono importate dall’Oriente, come illustrato nella documentazione in spagnolo del rinascimento.

Le Case reali castigliani e aragonesi, di un gusto estremamente raffinato, ha mostrato la sua predilezione per la ciotola di vetro, e anche è stato nominato un funzionario del palazzo, il cui obiettivo era di mantenere i negozi reali e le sue cantine: “boteller del re”, supervisore della credenza di Casa sua, in Aragona, Castiglia e Navarra.

le proprietà del vetro, come si è abbandonata per il legno, i metalli e anche argilla come elementi che possono essere in contatto con gli spiriti. Tuttavia, il bottiglie in ceramica aveva una grande situazione in Medio Oriente: erano contenitori artistica, molto bella, grande pancia sferica collo lungo, di forma cilindrica, che poi degenera in brocca di piatto manico corto, il padre di bottiglia e i nonni di brocca.

un contenitore è stato chiamato in Castiglia bottiglia per il contadino e il pastore. Dopo la fine della XVIII secolo bottiglia dovuto adattare, dopo aver subito alcune variazioni, per un nuovo uso: inglese consumavano soda e imbottigliato in sifoni di vetro coperto con una maglia protector per i casi, non infrequenti, che il contenitore a scoppio aperto dalla pressione del gas.

si può Anche come la storia di Coca-Cola e la sua bottiglia.

La bottiglia, nel XIX e nel XX secolo

Fino all’inizio del il secolo XIX l’industria botellera era rimasta invariata, ancorato nel passato. Fu allora, quando un vetraio di Bristol, Enrico Ricketts, brevettato nel corso dell’anno 1821 uno stampo per la produzione di bottiglie in serie. Bottiglie di capacità, uniforme, ed evidentemente della stessa forma, che ha permesso per la stampa di etichette in rilievo sul vetro che ha dato ai produttori la capacità di incorporare la bottiglia suoi marchi di fabbrica (vedere storia della pubblicità).

è Stata una delle scoperte più rivoluzionarie all’interno del mondo di bottiglia perché lei ha sostenuto, inoltre, la produzione in serie, cosa che è successa in 1904. Fu quell’anno, quando il nord america Michel Owens costruito un macchina in grado di produrre bottiglie in modo automatico nella città di Toledo, nello stato dell’Ohio. Con questo sistema il tipi di bottiglia si potrebbe fare erano molto numerosi. Una svolta all’interno del la storia del contenitore di vetro.

Il tappo a corona e il decapsulado di ferro è venuto dopo (americano invenzioni anche) un cittadino di Baltimora denominato William Panter, che è stato arricchito con la sua invenzione all’inizio del XX secolo.

in questi giorni le bottiglie di vetro o di vetro sono utilizzati per il confezionamento quasi tutto: vino, birra, whisky, aceto balsamico di Modena, il liquore, acqua, olio d’oliva, di profumi, di champagne o di spumante, lo zafferano, il latte, l’olio di argan, Coca-cola, caramelle… di tutto.

da allora la bottiglia è rimasta invariata in termini di formato generale. La nascita nella metà del XX secolo, nuovi materiali, ha cominciato a minacciare la sua destinazione. Ci riferiamo al la storia della bottiglia di plastica. La bottiglia di plastica ha iniziato ad essere utilizzato in Francia dalla Società Generale delle Acque Minerali di Vichy, la cui ingegneri inventato al 1969: un’idea semplice, ma ha avuto bisogno di quattro anni di ricerca.

prima bottiglia di plastica seguito da maxiredonda, dello stesso materiale, che è chiamato a rivoluzionare un problema: l’archiviazione. Non lo risolve, e ha lavorato per creare il bottiglia quadrata, cosa che è stata ottenuta nel 1976 con il maxicuadrada. Il suo successo fu così grande che spodestò tutti i sistemi di confezionamento del tempo. Tuttavia, nulla è perfetto, e la bottiglia è piazza ceduto alla di mattoni. al momento non concepire il mercato senza il popolare bottiglia d’acqua o bottiglie di plastica decorato.

per Alcuni, i puristi, i romantici e per gli amanti del bottiglia tradizionale, respingendo le avances di nuove forme di packaging e la lotta contro l’innovazione, ma non è stato in grado di prevenire la comparsa di bottiglia è la piazza, una delle modificazioni accettabili: tutti hanno visto in questo dettaglio, all’ombra del tuo nemico principale: il fuori una scatola di cartone. è stato reso popolare negli ultimi tempi le bottiglie di plastica, grazie per il challenge bottiglia di sfida.

In breve, la bottiglia che ci ha accompagnato e servito per migliaia di anni, l’assunzione di una moltitudine di forme, i materiali con cui sono costruiti, e una moltitudine di impieghi. Tant’è che tutto il mondo ci sono diversi musei sulla storia della bottiglia.

Origen de la palabra bottiglia

La parola bottiglia deriva dal latino butticula, forma diminutiva di buttis = botte, botte, e lo spagnolo è venuto in ritardo dal francese bouteille, non è documentato prima del primo trimestre del XVIII secolo, che occupa lo spazio di semantica e lessico della tradizionale bottiglia. Tuttavia, si deve ricordare che Nebrija impiega alla fine del XV secolo il termine “botilla”, forse in prestito dall’italiano bottiglia.

Vuoi sapere di più su una storia?

storia della bottiglia e da CuriositàSfera.com ci auguriamo che questo articolo è stato utile e divertente. Se avete bisogno di controllare altri articoli simili, di ulteriori risposte, o volete vedere altre curiosità e dati storici unici, vi invitiamo a visitare la categoria Storia. Ma se per te è più facile, scrivere le vostre domande nel prossimo cercatore. E ricordate, se vi è piaciuto, dare a me piace, condividilo con i tuoi amici e la famiglia, o lasciare un commento. 🙂