Storia di un pulsante, la Sua origine, l’inventore, e l’evoluzione nel tempo

Guarda i vestiti e di sicuro si può trovare uno o più pulsanti. Oggi si può trovare in quasi tutti i capi: pantaloni, magliette, abiti, abiti… anche nelle calzature. Ma, vi siete mai chiesti comechi ha inventato il pulsante? Un sistema molto semplice, ma ha una curiosa origine. In CuriositàSfera.com vorremmo spiegare il la storia del tasto e provenienza vogliamo Cominciare?

si può Anche come il la storia del ferro da stiro.

  • 1 Che ha inventato il pulsante?
  • 2 tasto Source
  • 3 l’Evoluzione del tasto
  • 4 tasto di Storia nel XVIII secolo
  • 5 tasto di Storia il DICIANNOVESIMO e il VENTESIMO secolo
  • 6 Curiosità e superstizioni sui pulsanti
  • 7 Significato della parola pulsante

Chi ha inventato il pulsante?

si Dovrebbe sapere che non si sa chi è l’inventore dei pulsanti , né esattamente quando è stato inventato il pulsante. Purtroppo, come succede con tante altre invenzioni dell’umanità, non sanno che cosa una persona sta progettate o utilizzate per la prima volta nella storia.

Ma quello che sappiamo è che i primi oggetti dipendenti, simile a un pulsante, erano un paio di conchiglie che aveva un buco nel centro. Questi primo pulsanti della storia è apparso 5.000 migliaia di anni fa, nel valle dell’Indo, una regione occupata dall’attuale Pakistan, a nord-ovest di India e Afghanistan.

si può Anche come il la storia di un ago da cucire.

tasto Source

La civiltà mediterranea, pionieri in tante cose, non erano nel caso dei pulsanti. L’ampiezza che il vestito era in queste popolazioni è necessario utilizzare o molto secondario.

Egiziano, sumera, greco e romani vestiti sciolti e galleggianti. Hanno avuto un paio di aperture, in cui il soggetto non ha bisogno di niente di più di un ago, un pin, o semplicemente un nodo. Anche questi mezzi, aghi e spilli, spille e fibbie non erano spesso solo un pretesto per l’esposizione di ricchezza.

si può Anche come il la storia del pin.

antichi greci ricco deteneva il pallio (capo principale di nuoto costume greco) con una spilla d’oro. E nel Impero romano, la classe dirigente afferrando la sua tunica e toga con un ago d’argento. Nessuno sentiva il bisogno di button-down.

Il pulsante non ha incontrato un notevole impiego fino a XII secolo, e anche allora aveva uno scopo più ostentato lusso e nella ricchezza che è solo funzionale. È stato usato dai nobili e cortigiani, che sembrava scintillante di gioielli in oro, argento e altri materiali nobili.

In effetti, il origini dei pulsanti sono stati così apprezzato e fatto con meno materiali costosi, che uno dei titoli più ambito, la Corte è stata la “Botonero più grande nel Regno.” Anche la gilda più illustre fu il guild botoneros.

la corte di Fernando III il Santo (1199 – 1252) e suo cugino st. Luigi di Francia, il pulsante acquisito un’importanza enorme. il lusso del vestito era connesso con i gioielli, incluso il pulsante, che ha sostituito la chiusura.

si può Anche come il storia della borsa.

l’Evoluzione del tasto

dal XII secolo bottoni smaltati, piccoli pezzi d’oro o di pietre preziose che guarnecen le maniche degli abiti e chiudere il ricco jubones (capi che copriva dalla vita alle spalle, montato e stretto al corpo).

Fino a trenta-otto bottoni ricoperti in seta colori che ho avuto nel XIII secolo il vestito dell’uomo: dalla spalla alla vita, senza la quale non vi sarebbero due pulsanti uguali button-down. Tutti una sorta di campionatore di arguzia, la competenza e la ricchezza. È necessario tenere a mente che la parola il pulsante viene da una voce francese che significa migliorare.

essere utilizzata come ornamento aveva una funzione pratica. Che è successo in pieno XV secolo presso la corte di Enrico IV di Castiglia (1425 – 1474), il pulsante allargato il suo ambito di utilizzo. Non è più impiegato poco per decorare la justillo, abito senza maniche che, in accordo con il corpo e arrivava fino alla vita. Ma è utilizzato anche nella decorazione di maniche e spalline, sostituendo le guarnizioni ed il fatto che pulsanti scarpe.

si può Anche come il storia delle scarpe e la storia del espadrille.

Aveva la funzione ornamentale, ma realizza anche una funzione pratica: per sostituire i galloni, frange, pizzi e frange d’oro, d’argento o di seta. Fu allora, quando il pulsante è diventato un oggetto del desiderio.

un Intero settore concentrati su di esso, è stampato con metalli preziosi; essa ha prodotto un bottoni ricoperti con tessuti pregiati o scolpito nelle pietre preziose; anche il taglio di vetro rivestito con tessuti pregiati in modo da non danneggiare le zone intime.

Ogni pulsante è fatto a mano, e i suoi architetti sono preciaban di non fare due uguali. Erano opere arte le maniche dei vestiti della femmina, il cui button-down è iniziato il gomito con nessun altro scopo che la vetrina. Era distintivo di classe sociale e di nobiltà nel Età Moderna.

Nel XVI secolo è utilizzato come ornamento della pulsanti di seta bianco, giallo o arancione; bottoni strass ladies ‘ classe; pulsanti di jet per le donne in posizione modesto.

si può Anche come il la storia di gamma e la loro lingua.

tasto di Storia nel XVIII secolo

il Suo uso si diffuse in XVIII secolo, il secolo di lusso e ostentazione, non può immaginare il vestito senza di essa. Quindi il pulsante è stato un elemento chiave nel ricco giacche con bottoni in vita, come si sarebbe quindi un pezzo importante in frac.

poi venne il metallo scolpito, smaltato, un vettore di piccoli ritratti in miniatura. Il pulsanti andaluso è pieno quindi una filigrana d’oro e d’argento di diventare opere d’arte di argentieri cordoba, universale insegnanti in un momento in cui l’arte del pulsante raggiunge il suo livello più alto,.

Il pulsante, che è venuto per essere oggetto di baratto per combattere l’inflazione, che ha rifiutato di abbandonare il suo scopo ornamentale e diventare un elemento funzionale, nel Inghilterra 1750. Il funzionalità del pulsante led per i produttori di utilizzare materiali meno costosi e per la loro fabbricazione in serie. Il tutto servito a disegnare pulsanti: legno, osso, avorio, lo zoccolo di un animale o di dado di corozo il palmo della mano.

un Tale vediamo come conoscere il la storia canta.

tasto di Storia il DICIANNOVESIMO e il VENTESIMO secolo

Nel 1805, il danese » Bertel Sanders inventato un mezzo per unire meccanicamente due piccoli dischi di metallo che viene poi forraban: il pulsante o automatico. Questo abarató il prodotto, tanto che hanno cominciato ad essere utilizzati in abito di lacchè, cocchieri e il maggiordomo, bottoni d’oro, e si diffuse nella produzione di abiti da lavoro.

La successiva occupazione del osso per rendere i pulsanti ha causato i prezzi a scendere ancora di più. Inoltre cominciarono ad essere realizzati con nuovi materiali come nichel, zinco o alluminio. Essere fatto tasti in gomma pulsanti corteccia di cocco, pulsante di crine e anche pulsante clacson, il materiale che i divertenti del momento, ha detto di essere abbondanti.

Con l’invenzione del pulsante automatico è praticamente sparito il gommino. Ma con il invenzione della cerniera nel 1890 ha minacciato di farla finita con il pulsante. Ma lui è sopravvissuto, in quanto il sarti di parigi lo ha salvato medievale funzione di contribuire allo sfarzo e lo splendore dell’abito, dando di nuovo perso la sua dimensione estetica, all’inizio del XX secolo.

è Possibile visualizzare storia dell’haute couture.

Curiosità e superstizioni sui pulsanti

Come in altri casi, il pulsante generate superstizioni. Senza dubbio, il patrimonio di cultura popolare e di migliaia di anni che questo elemento può essere trovato in qualsiasi indumento che porta al nostro fianco:

  • Trovare un pulsante bianco, quattro fori dà come buona fortuna come trovare un quadrifoglio.
  • Non è bene fissare un numero di pulsanti o di indossare una veste in cui il numero totale di pulsanti per essere divisibile per due.
  • Dà la sfortuna di lasciare che qualcuno cucire un pulsante sulla confezione, a meno che non si dispone di un thread in bocca, mentre il cucito.
  • dà Anche sfiga abrochárselo in un asola che non è tua.
  • Dà una pessima anche la fortuna di punto a testa in giù.

Significato della parola pulsante

il significato della parola tasto trovato nella sua origine, in quanto è una parola francese antico, pulsante bifolco da boter = uscita, germoglio, è utilizzato in spagnolo del XIII secolo. Si dovrebbe anche avere altri significati di la parola il pulsante accettato il significa migliorare.

Vuoi sapere di più su una storia?

Questo è stato il storia del tasto, che continua ad evolversi, con ogni giorno che passa. Come i nuovi pulsanti realizzati con stampanti 3D, realizzati con materiali di riciclo o anche bagliore nel buio.

Da CuriositàSfera.com ci auguriamo che questo articolo educativi sei stato utile e divertente. Se è necessario accedere a più testi simili, ottenere più risposte, o volete vedere altre curiosità e dati storici unici, vi invitiamo a visitare la categoria Storia. Ma se per te è più facile, scrivere le vostre domande nel prossimo cercatore. E ricordate, se vi è piaciuto, dare a me piace, condividilo con i tuoi amici e la famiglia, o lasciare un commento. 🙂