La storia del pin — Origine, evoluzione, tipologie e usi

a giudicare dai reperti archeologici, il pin è una delle prime invenzioni utili che vi sia piaciuto l’umanità. L’uomo primitivo ha fatto con spine di pesce o di scaglie di legno di diecimila anni fa. In CuriositàSfera.com noi vi spiegherà il la storia del pin:

quattro mila, i sumeri prodotto il pin dritto di ferro e osso. C’è la documentazione su di esso nei testi del tempo di aghi con un occhio di riguardo per il cucito e il pin della testina. È anche possibile visualizzare la cronologia di un ago da cucire.

Conosciuto questo pratico e piccolo aggeggio in tutte le civiltà del mondo antico, i babilonesi, gli assiri, i persiani, gli indiani, i cinesi e gli egiziani. È stato pins molto semplice di punte taglienti finito in testa formata dalla torsione della barra di metallo che sono state fatte.

è Stato utilizzato nella sua elaborazione, da parte di bronzo e poi il ferro, come dimostra il gran numero di pin di quei tempi, trovati negli scavi archeologici di tutto il mondo. Forse siete interessati quali sono le antiche rovine.

In Grecia e a Roma ha raggiunto una tale popolarità che è diventato di uso generale. Uomini e donne legate le loro tuniche all’altezza della spalla con un il perno di sicurezza o di chiusura, il secondo è più simile a da non perdere. Si può anche come la storia di un pulsante.

Aveva a che fare con la moda del taglio di capelli, soprattutto quando è stato presentato a Roma l’abitudine, in ciò che l’uomo riferiva, dividere i capelli in due metà, lasciando una striscia nel mezzo: un lasso fissato il perno di separazione di entrambi gli emisferi del taglio di capelli.

Il pin è venuto a sapere un sacco di usi che il nome che ti hanno dato è stato in conformità con la destinazione per la quale erano stati concepiti. La diversità di usi che possono essere utilizzati per il tempo passato anche come elemento decorativo, dando vita a gioielli raffinati.

ci Sono vie di avorio o di bronzo in forma di stiletti lunga, per un massimo di quindici centimetri, con il quale il signore ha toccato i capelli o adornavano i loro abiti. Il loro scopo era principalmente decorativo, ma ha continuato ad avere il pin, un funzionale utilizzo.

le cinture, il pin che copre la necessità di tenere i capi di abbigliamento, e in quel ruolo sono stati frequenti e abbondanti in mobili per la casa. Gli artisti orafi trovato in questo pezzo, un motivo per rendere la sua arte.

I fenici fecero pin grande oro remataban con l’immagine di una dea alata. Anche gli egiziani facevano il pin oggetto del gioiello d’arte, il lusso e il desiderio di trovare fra i pezzi pregiati che spesso ha accompagnato il funerale offerte di grandi quantità di pin di oro, avorio e argento. Inoltre, si può essere interessati a conoscere l’origine dell’oro.

Cancella il pin anche incontrato utilizza bastardi. Il latino / a poeti implica che alcune vie greci e romani avevano una piccola cavità all’interno della quale è ospitato un potente veleno. Cleopatra aveva numerosi esempi di questo tipo.

Alcune signore romana utilizza crudele di un pin. Dagli scrittori latini, sappiamo che li puniva spesso per i loro schiavi per il minore fallo commesso da loro. E per conto della moglie dell’imperatore marco Aurelio, Flavia, con un perno ucciso la lingua del grande oratore Marco Tullio Cicerone, quando, già decapitato, era la sua testa sulle sue ginocchia.

Non era meno crudele, secondo Lucio apuleio ‘, vendetta di una certa signora romana che ha vendicato la morte di suo marito attraverso i due perni agli occhi dei suoi killer. Alcuni scrittore misogino ha continuato a dire che nelle mani della donna il pin acquisisce poteri speciali.

Ma anche il pin è servito a casa nel suo interno, essenze e profumi. Nel Medioevo contratti di matrimonio della nobiltà previsti per l’importo della finanziaria assegno dal marito alla moglie per acquisire pin: è stato chiamato il “clausola economiche soldi da pin”.

Il pin usato per essere parte di capitale nel il corredo delle spose. Spesso funzionato come un investimento speculativo. Nel 1347, principessa francese, secondo l’inventario fatto di loro proprietà, possedeva più di dodici mila pin. Fu una fortuna, perché nel corso dei secoli il prodotto è in approvvigionamento corto, e raggiungendo il pin di un alto prezzo per il mercato di lusso.

rivendicato al momento di una tassa speciale su di loro (vedi la storia delle tasse), e i cui proventi sono stati destinati per il servizio della casa del signore feudale. Alla fine del Medioevo i governi, come l’inglese, ordinò che per evitare fenomeni di accaparramento pin per scopi speculativi, i produttori sono tenuti a metterli in vendita nei giorni determinati dall’autorità.

In questi giorni, le donne di tutte le classi sociali hanno preso il acquisto dei pin con i soldi che a tale scopo aveva salvato. Potete vedere qui il nostro articolo sulla storia di soldi e monete.

Successivamente, il propagandato e si materializza così la loro redditi e le plusvalenze. Tanto che ancora nel XVI secolo, i perni sono stati oggetto di speculazione, nonostante il fatto che nel XIV secolo, aveva già inventato il sistema del filo allungato che il carburante effettivamente ridotto la sua produzione. Il pin è stato, in tempi antichi, una sorta di valore speculativo. Oh, quello che vorrei dire in questo nostro tempo! Giusto?

Nel 1626 inglese John Tilsby installato nel Gloucestershire un fabbrica pin che vi avvengono quantità industriali. Erano di un sol pezzo, con una testa costruita nel. Nel 1824, ha brevettato anche in Inghilterra, un macchina automatica per la produzione di pin, che dieci anni prima aveva brevettato l’americano Seth Caccia.

Nel origine della parola pin in spagnolo, è un termine arabo: hilal + anteposición articolo al-:splinter acuta utilizzato per accendere le parti del vestito. Non vedi questa parola come la conosciamo oggi, in inglese fino al XIV secolo.

Con il presente articolo intitolato La storia di pin, CurieSfera.com speriamo di aver soddisfatto la tua curiosità e di essere stato utile. Se volete ancora di più le risposte o non hanno accesso a più dati interessanti e storico curiosità, si può visitare qui la categoria di Storia. Se sei più comodo, scrivere ciò che si sta cercando con il motore di ricerca del nostro sito web. E ricordate, se vi è piaciuto, dare a me piace, condividilo con i tuoi amici o la famiglia, o lasciare un commento. 🙂