Un cane si rifiuta di lasciare la bara del suo padrone, vittima del terremoto in Italia

La fedeltà che i cani mostrano per gli esseri umani è qualcosa che coloro che amano i loro animali domestici, check giornaliero. Ma in situazioni estreme come la malattia o la morte, questa virtù si manifesta in forma estrema di alcuni animali. È il caso di un Cocker Spaniel, il cui proprietario è morto a causa del terremoto che ha colpito l’Italia di recente. In un video si può osservare come il cane si rifiuta di lasciare il suo posto accanto alla bara del suo padrone.

Sapere come un cane si rifiuta di essere separato dal suo proprietario, morto durante un funerale delle vittime del terremoto

Andrea Cossu, 45 anni, viveva nella città di Pescara del Tronto, in zona centrale della penisola. E ‘ stato uno dei quasi 300 vittime del terremoto che ha colpito il paese lo scorso 24 agosto.

L’uomo e il suo animale domestico sono “inseparabili”, secondo spiegato i membri umani della famiglia. Che è il motivo per cui il giorno del funerale, il Cocker non poteva essere assente.

E con ciò s’intende la reazione dell’animale. Quando ci si avvicina alla bara, lui inizia a olisquearlo e a muovere la coda, a riconoscere che c’è stato Cossu. In altre immagini si vede come il cane si rifiuta di essere separati dal punto in cui il corpo del suo proprietario e si trova al lato del cassetto.

Un cane si rifiuta di lasciare il suo proprietario è morto e si trova accanto alla sua bara. Sai che una delle tante storie terribili, che ha lasciato il terremoto che ha colpito recentemente la zona centrale dell’Italia.

Immagini da una palestra di diventare un grande funerale

Il funerale è stato collettivo e si è svolto nella Palestra Comunale di Monticelli (comune di Ascoli Piceno). Vi hanno partecipato autorità di licenziare e di onore 35 persone che hanno perso la vita durante il terremoto di magnitudo 6.2 della scala Richter.

In mezzo lutto decretato a livello nazionale, erano presenti nel ceremoni, tra gli altri, il presidente della repubblica italiana Sergio Mattarella e il primo ministro Matteo Renzi.

Ma la notizia è stato il cane deluso dal fatto che non volevo lasciare il suo proprietario. Il maestro era sdraiato su una delle tante bare in fila che hanno popolato la palestra.

Hachiko, Canelo e tante altre la storia di cani fedeli

Tra le tante storie più o meno conosciute di cani fedeli ai loro padroni dopo la morte di questi, di Hachiko è probabilmente più iconico. Il caso del cane di razza Akita trasceso i confini e anche Hollywood ha realizzato un film sull’argomento.

In Spagna è famoso il caso di Canelo. era il pet di un barbone di Cadice, che la stava aspettando invano il suo proprietario, la porta dell’ospedale. Purtroppo, questo era morto.

Ma storie simili sono noti in tempi e luoghi diversi. Per esempio:

  • Fido, un pelo, come Hachiko, ho usato per andare a una stazione ferroviaria della regione Toscana. c’è atteso il ritorno del suo padrone, un giovane uomo che è morto durante la Seconda Guerra Mondiale.
  • Collie, un cane che ha trascorso 9 anni accanto alla tomba del suo padrone. Si è verificato nel Cimitero di la Piedad, nella città di Rosario, in Argentina. E rimasto al suo posto nonostante il fatto che, dopo un periodo di tempo, il cadavere di un uomo è stato cremato.
  • Bobby, il cane che è morto sulla tomba del suo padrone, un ufficiale di polizia scozzese, che è sopravvissuto a 14 anni.

cosa può Essere spiegato dalla scienza questioni come la fedeltà e l’amore per i cani?

Fino ad ora, gli scienziati non sono ancora riusciti a trovare una concreta spiegazione. Il motivo per cui alcuni cani attendere il ritorno dei loro padroni, uccisi o passan la loro giornata accanto a loro tombe sfugge.

supponiamo che deve essere difficile dimostrare con un esperimento di questioni che hanno a che fare con l’amore e la fedeltà.

ci Auguriamo che il Cocker di Cossu ha trovato conforto nella loro perdita nel resto dell’umana famiglia di Andrea.

Fonte dell’immagine principale: www.lastampa.it